Materiali

In questa sezione trovate una panoramica che, lungi dall’essere esaustiva, intende presentarvi alcuni dei principali materiali impiegati nelle scuole Montessori di tutto il mondo, nonché dagli homeschoolers che scelgono questo metodo per istruire a casa i propri figli. Aggiungerò man mano altri prodotti ma, in ogni caso, per visualizzare tutta la gamma di prodotti disponibili sul mercato, è sufficiente che visitiate i negozi e i siti che elenco.

montessori_materiali_67

A questo proposito, vorrei spendere due parole circa la reperibilità dei materiali Montessori. Perchè, ovviamente, non si trovano nella grande distribuzione, come avviene quando si tratta dei comuni articoli per l’infanzia, ai quali siamo tutti abituati. E’ possibile acquistarli online, presso alcuni rivenditori stranieri (ottimi quelli tedeschi, con il vantaggio di non dover sostenere i costi di importazione che gli acquisti negli U.S.A., ad esempio, comportano). In Italia abbiamo la Gonzaga Arredi, azienda nata nel 1911 proprio su ispirazione di Maria Montessori, che produce materiali e arredi; nel loro sito non è tuttavia previsto l’acquisto online. Vi è anche un’altra opzione, che potrebbe interessare quei genitori i cui figli stanno seguendo un percorso scolastico non montessoriano. Se desiderano procurarsi qualcosa da presentare ai bambini, per lavorarci assieme (il materiale è la base, ovviamente, ma -attenzione!- la presentazione che se ne fa è altrettanto importante!) c’è la possibilità di costruire da sè parecchie cose. Non tutto, ovviamente; ma vi sono, ad esempio, le carte tematiche, le aste numeriche e diversi fra i materiali sensoriali, che si prestano ad essere realizzati con un minimo di inventiva e grazie alle indicazioni di quei genitori che l’hanno fatto, con ottimi risultati. Ecco perchè in questa pagina vi segnalo man mano anche i vari tutorial e le istruzioni messe a disposizione da queste persone che, generosamente, hanno scelto di condividere online le proprie idee… Come noterete, la maggior parte del materiale che vi propongo, incluse le presentazioni degli esercizi, sono in inglese, perchè i contributi finora venivano quasi esclusivamente dagli Stati Uniti. Ultimamente sta nascendo un interessante fermento creativo anche tra le mamme italiane, e spero che possa diffondersi sempre di più, per portarci gradualmente (almeno!) alla pari con gli altri paesi.

Copyright: tutti i testi presenti nella sezione Montessori di cuoredimamma.org sono stati scritti da me personalmente, e sono ispirati ad articoli, testi, libri, siti, blog, sia italiani che americani (che riporto di volta in volta come fonti), nonché alla mia esperienza diretta. L’unica condizione per utilizzare in qualche modo i miei testi (esclusivamente per scopi divulgativi e NON commerciali!)  è di darmene comunicazione preventiva (e-mail). Grazie!

Alcuni rivenditori

Italia:

Olanda:

Germania:

Regno Unito:

Stati Uniti:

Sud Africa:

Spunti per la costruzione casalinga

Aree di apprendimento

I materiali Montessori sono strutturati in modo tale da aiutare lo studio ed il successivo approfondimento delle seguenti aree tematiche:

vita pratica | sviluppo sensoriale | linguaggio | musica e arte | aritmetica | geometria | educazione cosmica

Noterete che in alcuni punti riporto delle citazioni di Maria Montessori; questo perchè ritengo che dare la parola a chi questi materiali li ha inventati sia il modo migliore per capirne qualcosa di più e cogliere lo spirito e il contesto nel quale sono maturati… Poi, ovviamente, per approfondire davvero non resta che leggere direttamente i suoi libri!

montessori_materiali_731

:: Copyright © 2007-2010 cuoredimamma.org :: Tutti i diritti riservati ::

  1. 3 dicembre 2009 a 13:19 | #1

    Sono senza parole, hai fatto un lavoro veramente accurato, interessante e utile…. non vedo l’ora di poter mettere in pratica i tuoi suggerimenti.
    Grazie

  2. beatrice
    7 dicembre 2009 a 17:33 | #2

    ciao! ti faccio mille complimenti per il tuo impegno appassionato e per la tua scientificità, credo innata… è questo, secondo me,l’approccio pratico e mentale giusto per entrare nel metodo montessori, cioè il famoso “stile montessori”. Ah, scusa mi presento: sono bea e sono mamma di due bambini, il grande di 4 anni e mezzo, e la piccola di 21 mesi; entrambi frequentano strutture montessoriane e respirano aria che sà di montessori; nel metodo e in maria montessori ho trovato e trovo risposte e ispirazioni al mio essere madre e aspirante maestra. Ho frequentato il corso per insegnanti di scuola dell’infanzia. Mi permetto di darti un consiglio “tecnico” riguardo ai materiali per il linguaggio e per la matematica: le lettere usate per le lettere smerigliate e per le nomenclature devono riprodurre il corsivo italiano, che è diverso da quello inglese e americano, perchè durante gli esercizi di vita pratica e in alcuni con i materiali sensoriali, lo scopo indiretto è proprio quello della preparazione della mano alla scrittura del corsivo italiano, quello bello, quello delle nostre nonne…! e lo stesso vale per le cifre: i numeri italiani sono diversi da quelli inglesi o americani, anche da quelli di altri paesi.Devo dire che dall’america, come anche dal brasile e da gli altri paesi del mondo, come il giappone, dove il matodo è più diffuso e sentito che da noi, arrivano riflessioni e idee interessantissime; se non l’hai già fatto, visita i siti delle associazioni montessori di questi paesi, a me ha colpito quello del brasile. grazie il tuo sito sarà una fonte importante.

  3. 31 gennaio 2010 a 18:18 | #3

    @ Simona: grazie a te per essere passata ;-)

    @ Beatrice: mi ha fatto molto piacere leggere il tuo commento, pieno di ottimi consigli (e mi scuso per l’assoluta intempestività della risposta, purtroppo quando ho ‘grossi’ progetti in ballo, come la sistemazione della libreria del sito che volevo terminare una volta per tutte, non ce la faccio a non lasciare in stand-bye altri aspetti, ahimè). Capisco molto bene la passione che ti è maturata, e la riconosco nella mia esperienza; non sai quanto mi dispiaccia non avere i requisiti per un’abilitazione all’insegnamento… Purtroppo quando ‘scelsi’ il mio percorso di studi non sapevo che avrei incontrato questa strada. Ti ringrazio per la dritta su lettere e numeri e ti confermo anche come vi sia comunque un bel dibattito sulla questione. Il fatto è che ai tempi della Montessori il corsivo rappresentava anche il carattere di stampa per eccellenza, quello più diffuso… Mentre oggi non è più così, i bambini sono circondati da insegne, cartelli, testi scritti in stampatello, maiuscolo o minuscolo. Quindi hanno una familiarità maggiore e il desiderio di imparare a risonoscerli presto. Tuttavia è noto come la scrittura in corsivo affini molte abilità fondamentali per il bambino. Nelle nomenclature della scuola di mia figlia viene privilegiato il corsivo (sono realizzate a mano dalle insegnanti), per questo a casa, visto che già a scuola hanno confidenza col corsivo, non mi spiace che vedano anche altri caratteri… Sul fatto del corsivo italiano, anche per i numeri, ti ringrazio molto per averlo precisato. Effettivamente, acquistando all’estero, ci si può ritrovare con dei corsivi molto diversi!! Per il fai da te sarebbe bello individuare un font sufficientemente fedele nella riproduzione (se qualcuno volesse segnalarne, sono benvenuti!). Infine, grazie per lo spunto sugli altri paesi, darò un’occhiata molto volentieri!

  1. Nessun trackback ancora...